SERATA TELETHON
Stampa E-mail

Logo TelethonRaccolta fondi per Telethon 2010

STORIA DA RICORDARE

Sin dalla sua fondazione la scuola di danza Abidance in collaborazione con la Banca Nazionale del Lavoro di Udine gruppo Paribas organizzava "Serata Telethon" spettacolo di danza per finanziare la ricerca sulle malattie genetiche.

Godeva dell'alto patrocinio di Comune, Provincia e Regione F.V.G., ed era inserito nel programma delle manifestazioni locali e nazionali di Telethon, in concomitanza alla grande maratona televisiva sulle reti RAI.

“Le malattie genetiche sono tante ed il tuo aiuto è unico!” è lo slogan con cui l'Abidance si rivolgeva a tutti coloro che desideravano dare un contributo alla ricerca per Telethon.

 

ULTIME NOTIZIE:

I RISULTATI DEGLI STUDI REALIZZATI GRAZIE A TELETHON. DOPO TRE ANNI NESSUN SINTOMO
I sei bambini curati con i geni trasportati dal virus dell'Aids 

Tre allieve dell'Abidance a Serata TelethonSerata Telethon il direttore della BNL insieme ad Alessia Sbrizzi e alle insegnanti delle scuole partecipanti e con tutti gli interpreti. La svolta ha le premesse nel 1996, quando un ricercatore italiano ha un'intuizione «geniale». Utilizzare il potente retrovirus dell'Aids. Disattivato della componente maligna, modificato in modo da trasportare il gene sano e, «infettando» le cellule staminali dei bambini, sostituirlo a quello malato causa di una morte scontata.

Cellule staminali «curate» nella genetica e iniettate nel sangue dei bambini. E come il virus, quando è dannoso, invadere l'organismo imponendo nel cuore delle cellule il gene sano. Anni di piccoli passi, in vitro, sugli animali, di successi e insuccessi, di tre passi avanti e due indietro. Fino ai sei bambini «infettati» da un virus diventato improvvisamente simpatico.Sei bambini, sei «guariti» nei geni che ne minavano la vita invece di proteggerla, sei capitoli dell'evoluzione della scienza. Prima di loro, tante le vittime delle stesse malattie ereditarie. Troppe. Speranze infrante, tra il dolore dei genitori e lo sconforto dei medici frustrati dall'impotenza.

Jessica Manente a Serata TelethonSephora Ferrillo a Serata TelthonDaniele Jannis a Serata TelethonTre bambini ammalati di leucodistrofia metacromatica, tre con la sindrome di Wiskott-Aldrich.
Luigi Naldini è l'addestratore del virus, è lo scienziato che ha avuto l'intuizione e la determinazione di portarla avanti. Meritando oggi la pubblicazione di due studi, uno per malattia, su Science. Un doppio riconoscimento ufficiale da parte di una delle più importanti riviste scientifiche internazionali. «I bambini, provenienti da tutto il mondo, dopo tre anni di trattamento stanno bene e mostrano significativi benefici», annuncia Naldini su Science. E per un giorno l'ombelico del mondo, il punto di partenza di nuova avventura scientifica, è l'Istituto San Raffaele Telethon per la terapia genica (Tiget) di Milano. Qui i bambini sono stati curati, seguiti, coccolati geneticamente. I viaggi della speranza da oggi si fanno qui, nell'unico centro al mondo in cui la terapia genica segna successi
.

Ultimo aggiornamento Sabato 09 Settembre 2017 16:19
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner